SPIC 2020 - Sportello impresa formazione continua

Avviso Pubblico Sperimentale della Regione Basilicata

1. Finalità ed oggetto dell’Avviso.

Con l’ Avviso Pubblico Sperimentale "SPIC 2020 - Sportello Impresa Formazione Continua",

la Regione Basilicata intende sostenere la capacità competitiva dei sistemi produttivi regionali e l’adeguamento della professionalità dei lavoratori, attraverso la concessione di aiuti alle imprese interessate per la realizzazione di attività di formazione continua rivolte al proprio personale operante nelle unità locali di produzione di beni e servizi ubicate nel territorio della Regione Basilicata.

2. Risorse dell’Avviso e Regime di Aiuti.

Il presente Avviso è finanziato con le risorse di cui al PO FSE Basilicata 2014-2020- Asse III. I finanziamenti erogati si configurano come aiuti di Stato e sono regolati dalle normative comunitarie, nazionali e regionali di riferimento. L’intensità di aiuto avviene sulla base:

1.  “de minimis;

2.  “aiuti alla formazione”.

3. Presentatori ed attuatori.

Possono presentare/attuare i progetti:

  • Impresa beneficiaria, singola o associata in ATI/ATS, nonché da studi professionali associati;
  • Organismo di formazione accreditato dalla Regione Basilicata.

4. Beneficiari e Destinatari.

Soggetti beneficiari sono le imprese come definite dall’allegato I del Reg. (CE), n. 800/2008.

Sono destinatari della formazione:

  • lavoratori con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato;
  • lavoratori con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato e i titolari di contratti di lavoro “atipici”, a condizione che i rispettivi contratti di lavoro conservino vigenza per tutto il periodo di durata delle attività formative;
  • i titolari di impresa o i soci/titolari di studi professionali associati, ove direttamente impegnati nel processo produttivo;

I soci lavoratori di società cooperative iscritti al libro paga sono equiparati ai lavoratori dipendenti. Sono esclusi  i lavoratori  con  contratto  di  apprendistato,  per  lo  specifico  dei  contenuti  ad  esso propri.  E’ invece ammessa  la  possibilità  della  loro  partecipazione  alle  attività  di  formazione continua che si configurano come aggiuntive.

5. Caratteristiche della formazione da erogare:

I progetti sono  costituiti  ciascuno  da  un  singolo  intervento  di  formazione  aziendale  o interaziendale,  eventualmente  articolato  in  una  o  più  edizioni  della  medesima  durata,  basato sulla predisposizione da parte dei richiedenti di una proposta progettuale contestuale, in ragione della natura dei bisogni, della specificità di risposta e/o delle condizioni di realizzazione.

6. Parametri di contributo per i piani formativi.

Il costo della formazione è calcolato secondo il parametro stabilito dalla DGR n.237 del 02/032012, che fissa a euro 20,00 il costo orario standard per i servizi collettivi.

  • numero minimo di allievi per progetto: 5
  • numero minimo di ore: 24
  • numero massimo di allievi per ciascuna edizione in cui può articolarsi il progetto/intervento: 15. Ciascun progetto/intervento può essere articolato massimo in 3 edizioni
  • numero massimo di ore per progetto: 90

7. Priorità

La valutazione  di  merito  dei  progetti  ammissibili,  presentati  secondo  la  modalità  dello sportello,  assegna  una  specifica  priorità  di  finanziamento  ove  l’impresa  beneficiaria dimostri, attraverso l’intervento formativo, di contribuire  alla strategia di sviluppo definita dagli  strumenti  di  programmazione  regionali.

Risultano  prioritari i progetti che, nella loro articolazione:

  • facciano esplicito, coerente e motivato ricorso a una o più unità di competenza di cui al repertorio   degli  standard  professionali  della  Regione  Basilicata,  integralmente;
  • prevedano, con  esclusivo  riferimento  alle  sole  Unità  di  competenza  di  cui  al  punto precedente, l’individuazione degli apprendimenti dei partecipanti.

 Sono considerati prioritari i progetti:

-  conseguenti ad interventi sostenuti, per lo specifico dei soggetti beneficiari, dal FESR o da altri

Fondi, ad eccezione del FSE;

-  dimostrabile prosecuzione/integrazione di attività  formative  in  essere  o  svolte  l’anno prima  della  richiesta,  sostenute  da  Fondi  Interprofessionali  Paritetici  per  la  formazione continua.

A  parità  di  punteggio  raggiunto  sono  considerati  prioritari  i  progetti  relativi  ad  imprese  che

Accedono per la prima volta alla modalità di programmazione a sportello prevista dall’Avviso Pubblico. In caso di ulteriore parità, vige il principio dell’ordine cronologico di ricezione.

8. Cantierabilità

In fase di  ammissione,  la  cantierabilità  è  espressa  come  accertata  presenza  di  condizioni  di immediata  risposta  ad  un  bisogno,  determinate  tanto  dalla  volontà  del  suo  portatore  quanto dalla  adeguatezza  e  disponibilità  dei  mezzi  a  ciò  necessari.

In fase  di  realizzazione,  la  cantierabilità  è  espressa  come  effettivo  avvio  delle  attività   entro  il 15esimo  giorno  naturale  dalla  notifica  da  parte  della  Regione  dell’assegnazione  del finanziamento.

9. Risorse e Scadenza

Il complessivo delle risorse (€ 8mln) è reso disponibile per tranche successive:

TRANCHE

Budget programmato

Scadenza

1

€ 800.000

15 Aprile 2016

2

€ 800.000

15 Giugno 2016

3

€ 800.000

01 Ottobre 2016

4

€ 800.000

31 Gennaio 2017

5

€ 800.000

15 Giugno 2017

6

€ 800.000

01 Ottobre 2017

7

€ 700.000

31 Gennaio 2018

8

€ 700.000

15 Giugno 2018

9

€ 700.000

01 Ottobre 2018

10

€ 600.000

31 Gennaio 2019

11

€ 500.000

15 Giugno 2019